eventi

Eventi (87)

Una nuova avventura del progetto  LinfoShow promosso da  Linfovita, riguardante un concorso di pittura e di fotografia dal titolo “ATTRAVERSO”, che ci porterà a fare una sorta di viaggio interiore per poi raccontarlo e rappresentarlo con immagini e dipinti su tela.

Anche quest'anno, per celebrare il Lymphoma Day, è stato predisposto un Incontro organizzato dall'associazione LINFOVITA per la promozione e la condivisione di progetti che vedono i pazienti come protagonisti e sono finalizzati ad aumentare la fiducia in se stessi.

 

Nell’ambito del progetto Linfoshow il primo evento degli “Incontri su territorio” organizzato da Linfotour  ha avuto come meta il Museo della Memoria Ferramonti di Tarsia.

Lo stare insieme, vivere questo intenso momento di aggregazione, di condivisione e di emozioni conferma che questo nuovo percorso di LinfoTour è sulla strada giusta.

LinfoShow si propone di portare la cultura e lo spettacolo in ambito medico a scopo terapeutico con la realizzazione di periodici programmi mirati e definiti che, con il coinvolgimento dei pazienti che diventano protagonisti, mirano ad alleviare gli stessi da preoccupazioni, creando così uno stato di benessere e armonia attraverso la condivisione e il sostegno comune.

Tutti insieme per condividere ed esplorare la nuova terapia del linfoviaggio

 Dicono di noi:

http://www.strill.it/le-news/2018/10/cosenza-primo-incontro-del-linfotour-al-museo-della-memoria-ferramonti/

https://www.calabriapost.net/attualita/primo-viaggio-linfotour-di-linfovita

http://www.strettoweb.com/2019/01/reggio-calabria-incontri-linfovita/791605/

http://ildispaccio.it/reggio-calabria/199763-reggio-continuano-gli-incontri-di-linfovita

L’incontro “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”, si pone come obiettivo la “centralità” del paziente. Il loro ruolo diventa finalmente attivo, al fine di dare loro la possibilità di esprimere direttamente ogni necessità e bisogno: possono, attraverso la loro vissuta esperienza della malattia, essere più critici e soprattutto superare insieme i limiti, che esistono da ambo le parti, creando, in tal modo, un reciproco aiuto  ed una considerazione dei pazienti come vere e proprie persone.