• Breve storia

Si è verissimo. Oggi grazie alla combinazione degli anticorpi monoclonali con la chemioterapia (Immuno-chemioterapia) i risultati sono decisamente migliorati in tutti i linfomi. Gli anticorpi agiscono in maniera specifica. Essi colpiscono solo le cellule malate senza pregiudicare le cellule sane. Il più conosciuto anticorpo è il Rituximab che si lega ad una proteina chiamata CD20 presente sui linfociti B.