• Breve storia

Un altro metodo di cura per i Linfomi è la Radioterapia. Essa sfrutta le proprietà delle radiazioni ionizzanti per distruggere le cellule linfomatose.
Esistono diversi tipi di radioterapia e lo specialista che si occupa di questo settore è il radioterapista. Le radiazioni sono generate da apparecchiature chiamate acceleratori lineari. Il fascio di radiazione viene diretto sulla regione del corpo interessata dal linfoma. In genere il trattamento non è doloroso e la durata è di 3-4 settimane con sedute di 5 giorni settimanali di alcuni minuti.
La radioterapia è generalmente associata alla chemioterapia a seconda del tipo di linfoma, tipo di protocollo ed è definito dallo specialista ematologo.
Prima di iniziare la radioterapia il medico radioterapista visita il paziente e raccoglie tutte le informazioni della malattia che vengono fornite in collaborazione con l’ematologo. In seguito effettua il centraggio cioè localizza esattamente il “ bersaglio “ da irradiare proteggendo gli organi vicini.